Slider

PalmaresSeguici sui social  

Comunicati stampa

Comunicati stampa

Gli Orange tornano a faticare in palestra

IMG 2521

Il 2017-18 è stato l’anno dello scudetto Juniores, la stagione al via potrebbe essere quella delle conferme, oltre che delle novità.

L’Orange Futsal Asti si appresta ad affrontare una nuova, intensa, annata sportiva al Pala Errebi San Quirico, con i crismi di sempre. Competitività, professionalità, impegno e grande attenzione ai dettagli saranno ancora una volta i capisaldi di tecnici ed educatori che seguiranno i più di 200 giovani atleti del sodalizio di Giovannone e Pascolati.

Leggi tutto

Stampa Email

Triplete Erasmus a Madrid per dieci talenti Orange

IMG 20180829 WA0006

Come è ormai tradizione da tre anni a questa parte una delegazione dell'Orange Futsal Asti ha preso parte a Madrid allo stage formativo di calcio a 5.

Un Progetto Erasmus che è una garanzia a livello tecnico da diverse stagioni, che quest'anno ha avuto come tema trainante l'uguaglianza dei generi nello sport. Sotto la supervisione di Davì Alves, esperto tecnico ed educatore nero-arancio, dieci atleti dell'Under 15 hanno seguito con attenzione la settimana formativa in terra iberica.

Leggi tutto

Stampa Email

Città di Asti e Orange Futsal, un progetto di collaborazione per un grande calcio a 5 astigiano

logo città di Asti

Il Città di Asti e l’Orange Futsal Asti, in occasione della presentazione del sodalizio militante in A2 hanno annunciato un accordo di partnership: il club già campione d’Italia, e recentemente campione d’Italia giovanile, supporterà a livello tecnico il settore under del Città di Asti, squadra neo promossa, offrendo metodologie di allenamento predisposte dai propri qualificati mister oltre a ragazzi nero arancio che potranno fare parte direttamente della “cantera” bianco rossa.

Leggi tutto

Stampa Email

Il Palasanquirico porterà il nome della Concessionaria di auto Errebi

IMG 2521

Il Palasanquirico porterà il nome della Concessionaria di auto Errebi - L’Orange beneficerà degli introiti della sponsorizzazione: E il Comune?

“Molto agli amici vicini, nulla per i cittadini”- La stampa- 8 luglio 2018
“Il Palasanquirico ed il sistema dei favori e contro favori “- La stampa 18 luglio 2018


Asti, 18 Luglio 2018

L’A.S.D. Orange Futsal Asti ritiene doveroso intervenire sul fatto in quanto gli autori dell’articolo apparso sulla stampa l’8 luglio 2018 ed in seguito sui vari social, dichiarano di “aver dato due semplici informazioni ai cittadini” e “…solamente per aver detto ai cittadini la verità”.
In ultimo sulla stampa del 18 luglio 2018 è apparso l’articolo dal titolo “Il Palasanquirico ed il sistema dei favori e dei contro favori”, a firma MOVIMENTO 5 STELLE, ASTI.
In questo articoli si domanda all’amministrazione, e quindi indirettamente coinvolgendo l’A.S.D. Orange del “perché ad Asti tale gestione sia stata “regalata” sino al 2032 alla società di cui il patron riconosciuto è proprio il sig. Giovannone”.
La verità in questo caso è una ed oggettiva ed occorre trasmetterla nella sua completezza, in modo che ogni libero cittadino possa farsi la propria idea e al tempo stesso non possa essere strumentalizzata a fini politici al di fuori, quindi, da quelli che sono gli scopi della nostra associazione sportiva, danneggiandone l’immagine della stessa e delle persone che la gestiscono.

I FATTI

Intanto si deve sapere che al momento in cui la precedente amministrazione fu costretta a cercare nuovi gestori dell’impianto, l’allora Presidente, sig. Gianclaudio Giovannone, si dichiarò contrario al subentro. Fu il consiglio a sottolineare che per mantenere l’attività giovanile composta da numerose squadre agonistiche a livello regionale/nazionale oltre a gruppi di base con circa 180 bambini e quindi con l’esigenza di avere molte ore di palestra a disposizione si sarebbe dovuto quantomeno riflettere se prendere in considerazione o meno tale opportunità.
Il consiglio decise per tale motivo di valutare la fattibilità a valle delle richieste dell’amministrazione che risultarono, come in seguito esposto, diverse e ben più gravose di quelle contenute nella scrittura privata con cui in precedenza era stato affidata la gestione dell’impianto. Il consiglio dell’A.S.D. Orange considerò la possibilità di gestire l’impianto quale unica formula in grado di dare continuità nel tempo al proprio progetto sportivo e personale. Investire sui giovani in effetti ha bisogno di programmazione e tempi adeguati.

Fu avanzata quindi la proposta di gestione ed in data 6 giugno 2017, con delibera di Giunta Comunale
n. 324, la precedente amministrazione approvò la convenzione. L’accusa di “ sistema dei favori e dei contro favori” per il Palasanquirico tra Presidente Onorario e sig. Sindaco trova risposta già in queste prime indicazioni fornite.


PIANO ECONOMICO FINANZIARIO DELL’ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA “ORANGE FUTSAL ASTI” PER L’AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL’IMPIANTO SPORTIVO PER ANNI 15


l’A.S.D. Orange ha l’obbligo di un investimento pari ad € 250.000 (204.239,90 netti + spese ed I.V.A.) per interventi manutentivi, ripristino di parti danneggiate od usurate e migliorie da effettuare entro i 15 anni, di cui
€ 42.257,32 , verificabili con fatture ricevute e saldate, già effettuati tra agosto e settembre 2017, per la revisione degli impianti di sicurezza e per le opere di manutenzione straordinaria resesi necessarie per poter utilizzare l’impianto, oneri ereditati dalla precedente gestione e più precisamente:

• il gruppo di continuità che garantisce la gestione dell’impianto elettrico di emergenza in caso di mancanza di rete non era funzionante;
• molte delle luci di emergenza non erano funzionanti;
• alcune porte erano prive di maniglione antipanico (divelto) o non funzionante;
• gli estintori e gli idranti presentavano manutenzione e ricarica scaduta da un anno;
Queste costituiscono le “ non precisate opere di messa in sicurezza “ come definite nell’articolo apparso sulla Stampa del 18 luglio;
• l’impianto antifurto risultava da ripristinare;
• le docce presentavano maniglie e soffioni divelti e non più utilizzabili;
• molti ventilconvettori risultavano danneggiati;
• il vano doccia arbitri mancava di impermeabilizzazione con conseguente perdite nel corridoio su muri e pareti;
• gli spogliatoi e le docce presentavano muffe sulle pareti e soffitti;
• la copertura degli stessi presentava falle nell’impermeabilizzazione con conseguente percolamento di acqua nell’ingresso;
• molti servizi igienici presentavano controsoffitti danneggiati, orinatoi e water non utilizzabili in quanto intasati.

Tutto ciò risulta dal verbale di sopralluogo per la consegna dei locali a firma del tecnico e datato 18 maggio 2017, consegnata all’amministrazione, contenente puntuale documentazione fotografica referenziata.

Tale investimento ha richiesto la rinuncia alle opere prevista per attrezzare gli spazi esterni e generando conseguentemente mancanza di entrate. Ma la sicurezza non poteva essere procrastinata.

Rispetto alla precedente gestione il Comune di Asti ha ritenuto, inoltre, di porre a carico dell’A.S.D. Orange le spese di riscaldamento, con voltura diretta dell’utenza che, come indicatoci all’art. 5.2, sesto comma, del capitolato speciale allegato alla convenzione, avrebbe portato le spese di gestione per riscaldamento, luce, acqua, Tari, ad una previsione di spesa di circa € 80.000 ( dato indicatoci dall’amministrazione in cui non si entra in merito).

Altro obbligo per L’A.S.D. Orange è quello di mettere l’impianto a disposizione del Servizio Istruzione, tutti i giorni, dalle ore 8.00 alle ore 15.00, per tutta la durata dell’anno scolastico e per lo svolgimento delle gare previste nell’ambito dei campionati studenteschi e dei giochi della gioventù: a fronte di ciò viene riconosciuto un rimborso forfettario di €. 35.000, compreso ogni onere di gestione, pulizia, riscaldamento, docce calde.

Infine, sempre a carico dell’A.S.D Orange quello di riservare, mettendo a disposizione la struttura e accollandosi tutte le spese di gestione relative, per finalità sociali ( Art. 5.7 del capitolato speciale) 5 giornate ( diventate 8 ora che il Comune ha concesso, per tre anni, di affiancare il nome ERREBI a quello istituzionale Palasanquirico) a favore di Eventi patrocinati dal Comune a propria insindacabile scelta. Ad oggi sono state concesse 3 giornate al Volley Play Asti, 27-29 dicembre 2017, 3 giornate all’associazione RDR, Cheerleader, 1 giornata all’Asti Skating, 24 giugno 2018.

Riassumendo quindi, rispetto alla precedente gestione, la convenzione prevede l’obbligo per l’A.S.D. Orange di investimenti per 250.000 euro in 15 anni oltre la presa in carico delle spese per riscaldamento (circa
€ 50.000 nel 2016 a carico del Comune) e le spese di ripristino dell’impianto ereditate dalla precedente gestione.


SITUAZIONE ATTUALE

• Con una gestione dell’impianto secondo il concetto del “buon padre di famiglia”, con la presenza costante dei gestori, con il controllo degli orari di riscaldamento sul posto e non in remoto, con contratti oculati con i fornitori, in questa gestione sportiva 2017-2018 sono stati spesi dall’A.S.D. Orange: ( dati da fatture novembre- luglio 2018,

• per acqua € 3.500,20

• per gas €. 25.092,90
• per luce € 15.441,88
• per Tari € 3.125,00
per un totale di € 47.159,98 riducendo della metà le spese di gestione ipotizzate.

Per quanto riguarda le entrate dell’A.S.D. Orange, queste sono garantite unicamente dagli sponsor e dalle quote di iscrizioni ( € 270 ).

I genitori con reddito annuo certificato inferiori a € 20.000, non pagano alcuna quota: principio sociale fortemente voluto dall’allora Presidente, da febbraio 2018 Presidente onorario, Gianclaudio Giovannone.
Quest’anno ne hanno usufruito 25 famiglie, per un mancato incasso da parte dell’A.S.D. Orange di € 6.750.

E veniamo allo sponsor Errebi. Questi ha offerto all’Orange la propria sponsorizzazione triennale, pari a € 12.000 annui a fronte di un’esclusiva sugli sponsor automobilistici, la presenza del proprio marchio all’interno del palazzetto e la possibilità di installare un‘auto all’ingresso dello stesso.
Per tale motivo venne eseguita un’indagine presso gli uffici competenti circa la possibilità di sostituire il nome Palasanquirico con PalaErrebi ma questa venne negata direttamente dal sig. Sindaco.

In data 22.05.2018, con nota prot. 50035 venne inoltrata la richiesta per affiancare nel triennio 1 giugno 2018 - 31 maggio 2021 ( periodo legato, ad oggi, all’impegno con lo sponsor) il nome Errebi a quello Palasanquirico a fronte della concessione al Comune di altre 3 date per manifestazioni con il proprio patrocinio ed a suo insindacabile giudizio.
Con deliberazione di Giunta Comune n. 281 del 5 maggio 2018 venne autorizzata tale integrazione di nominativo per il triennio in oggetto.

Pare ovvio che nessuna società sportiva possa sopravvivere assoggettandosi al pagamento di tutte le spese di gestione e di manutenzione, effettuare investimenti che alla fine diventeranno di proprietà dell’amministrazione ed al contempo girare i propri sponsor al Comune, intendendo per propri quelli a cui interessa il brand e l’attività della società e non l’impianto.
Ricordiamo che l’Orange, oltre allo scudetto passato ed alle varie coppe, è risultata quest’anno campione d’Italia con la squadra Juniores composta esclusivamente da giocatori di Asti del proprio vivaio, portando il proprio nome e quello di Asti in giro per l’Italia. Possiede un parco allenatori esclusivamente a disposizione del settore giovanile da far invidia a molte squadre che lottano per il campionato di massima serie. È quindi facile immaginare che possa essere appetibile per uno sponsor astigiano utilizzare L’A.S.D. Orange quale proprio veicolo pubblicitario.
Inoltre anche se qualcuno fosse interessato a “ sponsorizzare il Comune”, tale sponsorizzazione non potrebbe entrare in contrasto con la concessione dettata dell’art. 5.3 – Pubblicità Commerciale, con cui l’A.S.D. Orange può effettuare all’interno ed all’esterno pubblicità commerciali (l’esclusività imposta da uno sponsor per un determinato settore merceologico impedirebbe all’A.S.D. Orange di esercitare tale diritto).
Questi sono dati e cifre oggettivi supportati da documenti ufficiali e contabili, depositati in Comune o presso la sede Orange di Via Chiuminatti sulla base dei quali chiunque può valutare se costituisco atti di favoritismo, se la gestione è stata di fatto “regalata” o se al Comune rimarranno “ spiccioli”.

 

Tale documento inoltre costituisce la risposta all’accusa di “essere stati smascherati” fornendo “risposte evasive”, e giustificativo che convalida quanto dichiarato dal Presidente Onorario nel suo comunicato parlando di “condizioni più che disastrate” riferito all’impianto sportivo e di “investimenti fatti per la messa in sicurezza”.

Questa è la vera ed unica verità su cui giudicare la nostra società

Leggere sulla testata della Stampa titoli come “Il Palasanquirico ed il sistema dei favori e dei contro favori” e “molto agli amici vicini e nulla ai cittadini” riferito all’A.S.D. Orange Futsal Asti pare un accusa semplicemente fuori luogo e una mancanza di rispetto per tutte quelle persone che quotidianamente lavorano a questo progetto sportivo e sociale e per quegli sponsor che ancora hanno voglia di legare il loro nome alla nostra società in un momento economico assai difficile come quello attuale.

La società A.S.D Orange esprime il proprio disappunto per essere stata coinvolta in un contrasto politico sulla base di accuse non supportate da corretta documentazione ed informazione.
Per la società che basa il proprio lavoro sulla fiducia, stima, professionalità e che pone i ragazzi, i bambini, al centro di un programma educativo improntato sul rispetto sociale, sulla solidarietà e sull’aggregazione, valori che sono prioritari rispetto all’apprendimento della tecnica, questa possibile “ macchia” mediatica e l’attacco ad personam al suo Presidente Onorario, non giustificato e non giustificabile, con parole come “sedicente benefattore”, “amico degli amici”, è motivo di forte delusione ed amarezza.

Da presidente di società, libero professionista e sportivo chiederei a tutti in futuro una cosa: Non facciamoci del male da soli. Cerchiamo tutti di voler bene alla nostra città almeno quanto chi ha ancora voglia di credere ed investire in qualche progetto per essa. Le critiche trasformiamole in contributi. Sarà più facile per tutti far crescere Asti.

Il Presidente dell’A.S.D. Orange Futsal Piergiorgio Pascolati

 

Si allegano i riferimenti e stralci essenziali dei documenti della convenzione a supporto di quanto in precedenza dichiarato.


I TERMINI DELLA CONCESSIONE
(Delibera approvata dalla precedente amministrazione)


Con delibera di Giunta Comunale n.324 del 6 giugno 2017, è stata approvata la convenzione tra l’A.S.D. Orange Futsal ed il Comune di Asti, per la CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELL’IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE “PALASANQUIRICO” SITO IN ASTI – VIA CHIUMINATTI, 30 - ANNI 15 – AFFIDAMENTO AI SENSI DEL DECRETO LEGGE 25 NOVEMBRE 2015 N. 185 CONVERTITO IN LEGGE 22 GENNAIO 2016 N. 9.

CAPITOLATO SPECIALE (all.b)

ART. 3 DATI ECONOMICI DELLA CONCESSIONE:

3.1 – Valore della Concessione
Il valore complessivo stimato della concessione in oggetto equivale al valore del Progetto Preliminare proposto e dal Piano economico finanziario sotto riportato per un totale presunto di circa € 3.450.000, come da elaborato
n. 4 “ piano di fattibilità economico finanziaria allegato.
3.2 Canone concessorio
La concessione è affidata gratuitamente ai sensi dell’art. 15 commi 6*, 7 e 8 del Decreto Legge 25 Novembre 2015 n. 185 convertito in legge 22 gennaio 2016 n. 9 ad avvenuta approvazione del progetto preliminare presentato dal concessionario nei tempi e nei modi di cui alla Deliberazione della Giunta Comunale n. 135 del 15.03.2016.

*6. Al di fuori degli interventi previsti dal Piano di cui al comma 3, le associazioni e le società sportive senza fini di lucro possono presentare (( enti locali )), sul cui territorio insiste l'impianto sportivo da rigenerare, riqualificare o ammodernare, un progetto preliminare accompagnato da un piano di fattibilita' economico finanziaria per la rigenerazione, la riqualificazione e l'ammodernamento e per la successiva gestione con la previsione di un utilizzo teso a favorire l'aggregazione sociale e giovanile. Se ((gli enti locali riconoscono )) l'interesse pubblico del progetto ((affidano )) la gestione gratuita dell'impianto all'associazione o alla societa' sportiva per una durata proporzionalmente corrispondente al valore dell'intervento (( e comunque non inferiore a cinque anni )).


PIANO DI FATTIBILITA’ ECONOMICA

SEDE SOCIALE: Via Chiuminatti N.31 - 14100 ASTI TEL. & FAX: 0141.31804 E-MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Premesse

L’Associazione Sportiva Dilettantistica “Orange Futsal Asti” opera nel settore del calcio a 5 dal 2005. Con la prima squadra ha ottenuto risultati importanti, dalle 5 promozioni consecutive dalla serie D alla serie A (unica società ad esserci riuscita negli sport nazionali), fino alla conquista di due Coppe Italia, due Winter Cup e dello Scudetto del giugno 2016. Dal 2008 l’attenzione si è spostata anche al settore giovanile, inserendo nell’organico tecnici qualificati e dirigenti competenti, cercando di coinvolgere sempre di i ragazzi del nostro territorio. I risultati sportivi non sono mancati, come la conquista della coppa Italia Under 21 nel 2013 e lo scudetto con gli Allievi (under 16) nel 2016, senza contare tutti i ragazzi chiamati nelle Nazionali Giovanili. Ad oggi possiamo vantare 200 tesserati dai 4 ai 21 anni. Altro motivo di orgoglio di questa Associazione è legato al sociale. Negli anni scorsi gran parte degli incassi delle partite della prima squadra presso il Pala San Quirico sono stati devoluti in beneficienza a vari enti, associazioni e ai servizi comunali.
Nel gennaio 2017 è stato organizzato un evento al Pala San Quirico che ha portato ad Asti il più forte giocatore del mondo “Falcao”, e anche in questo caso tutto il ricavato è stato devoluto al comune di Norcia, terribilmente colpito dal terremoto.
L’obiettivo principale dell'Associazione è quella di promuovere la pratica del gioco del calcio a cinque, che prima della nascita di questo progetto, a livello giovanile, non era praticato nella nostra città, e soprattutto permettere a tutte le famiglie di avvicinarsi alla nostra realtà. A tal proposito, in questa stagione sportiva tutte le famiglie con un reddito inferiore ai 20.000 € annui, hanno avuto la gratuità dell’iscrizione ai nostri corsi. L'attività viene incentrata principalmente sull'impianto denominato Pala San Quirico. Questo permette soprattutto alle famiglie dell’omonimo quartiere di avvicinarsi a questo sport. Molte di loro non hanno possibilità di spostarsi in città e il quartiere offre poche esperienze aggregative ai bambini dai 6 ai 12 anni. ”Orange Futsal Asti” attraverso l’organizzazione di allenamenti, partecipazione ai campionati F.I.G.C. e ai tornei del C.S.I provinciale, concentra nella struttura più di 150 ragazzi (la restante parte effettua attività sportiva presso la palestra dell’istituto Giobert ).
Questo ha permesso alla nostra Associazione di diventare parte integrante del quartiere stesso sia per promuovere la cultura sportiva, ma soprattutto l’integrazione, e la multiculturalità. I tecnici, tutti muniti di patentino di allenatore di calcio a cinque o laureati in scienze motorie, e i dirigenti sono persone affidabili, competenti e formate che si suddividono l’insegnamento e la preparazione dei ragazzi:
• Davi Alves Rodrigues, laureato in scienze motorie in Brasile e istruttore abilitato UEFA B
• Gabriele Penna, laureato in scienze motorie e istruttore abilitato UEFA B
• Sinisa Milosevic istruttore abilitato UEFA B
• Hernan Marcelo Patanè, istruttore abilitato UEFA A
• Massimo Iglina, istruttore abilitato UEFA B
• Edu Dias, ex giocatore serie A e prossimo a prendere patentino UEFA B
• Marco Caccialupi, istruttore abilitato Coni Fig

Dal 2015 Orange Futsal Asti ha intrapreso una proficua collaborazione con il Polo Universitario di Asti. Questo ha permesso a molti studenti di completare il tirocinio collaborando con la nostra realtà.


L’Orange Futsal Asti persegue da sempre l’obiettivo di formare i ragazzi al gioco del calcio a 5 partendo dall’insegnamento di alcuni valori fondamentali. Ad inizio stagione tutte le famiglie vengono messe a conoscenza della filosofia societaria improntata sul rispetto sociale, sulla solidarietà e sull’aggregazione, valori che sono prioritari rispetto all’apprendimento della tecnica, o comunque vanno di pari passo.
La struttura del Pala San Quirico, per dimensione e qualità dell’impianto, risulta essere un’ottima opportunità per svolgere l’attività che la nostra società si prefigge di svolgere e presenta degli spazi esterni ancora non attrezzati che offrono la possibilità di implementare la struttura con “piattaforme” polivalenti sfruttabili nei periodi estivi in cui l’impianto coperto rimane chiuso.
Inoltre la dimensione dell’impianto permette qualsiasi tipologia di evento sportivo comunale che la società sarebbe ben lieta di ospitare.


Il Presidente dell’A.S.D. Orange Futsal Piergiorgio Pascolati

 

 

Stampa Email